Coronavirus?

Coronavirus?

Siete sicuri che i vostri fornitori siano pronti all’emergenza? Soprattutto se rappresentano un elemento essenziale della vostra organizzazione?

Che la situazione sia sopravvalutata o meno, è l’occasione giusta per rivedere i vostri piani di continuità: le organizzazioni adeguatamente preparate dispongono di valutazioni delle minacce e piani di emergenza per la loro supply chain.
I nostri consulenti hanno predisposto piani e soluzioni per qualsiasi tipo di organizzazione, in grado di fronteggiare la carenza di personale e delle risorse strategiche, fin dal 2003, in occasione dell’insorgenza della SARS, nel 2009 per l’influenza suina e nel 2012 per la MERS.

Siamo in grado di darvi completo supporto per la realizzazione e l’adeguamento dei vostri piani di Business Continuity, così come lo facciamo e lo abbiamo fatto per le più prestigiose aziende italiane e estere.

 

Il fallimento della pianificazione è la pianificazione al fallimento.

 

Il nostro approccio:
• Prevede la revisione e l’aggiornamento dei piani antipandemia.
• Procede con l’analisi del livello di esposizione alla minaccia e alla definizione del vostro profilo di rischio.
• Implementa opportuni piani di comunicazione interni verso il personale e i vostri clienti, prima, durante e dopo la pandemis.
• Vi aiuta nella redazione di policy e regolamenti specifici per i viaggi aziendali (travel policy) e per il contenimento del rischio.
Analizza le relazioni e i vostri contratti con gli outsourcer e i vostri fornitori, e rafforza eventuali punti deboli che potrebbero creare delle criticità.
• Vi fornisce strumenti efficaci per l’aggiornamento delle informazioni, delle liste dei contatti e per la propagazione degli alert.
• Vi inserisce in una rete di aziende per mantenervi in stretto contatto con le autorità preposte e integrarvi in una risposta sistemica all’evento.

Vuoi approfondire con i nostri esperti?