DPO

DPO: il Responsabile della protezione dei dati personali
Il Regolamento Europeo 2016/679 relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali ed alla loro libera circolazione, che sarà direttamente applicabile il 25 maggio 2018, introduce tra le figure chiave il “Responsabile della protezione dei dati personali” (DPO).
Il DPO deve essere designato necessariamente in questi casi:
– quando il trattamento è effettuato da un’autorità pubblica o da un organismo pubblico (ad eccezione delle Autorità Giudiziare nell’esercizio delle loro funzioni);
– quando i trattamenti consistono e richiedono il monitoraggio regolare e sistematico degli interessati su larga scala;
– quando il trattamento riguarda, su larga scala, dati sensibili o relativi a condanne penali e reati.
Il DPO viene nominato dal Titolare del trattamento o dal Responsabile del trattamento, deve svolgere le proprie funzioni in autonomia e riporta il proprio operato direttamente ai vertici aziendali. La sua nomina non deve dar adito a conflitto d’interesse.
Le principali responsabilità assegnate al DPO sono:
–  fornire consulenza al Titolare del trattamento o al Responsabile del trattamenti sugli obblighi discernenti dal Regolamento 2016/679
– sorveglia sull’osservanza del Regolamento
– funge da punto di contatto per gli interessati per l’esercizio dei loro diritti
– coopera con il Garante per la protezione dei dati personali.
Il DPO può essere un dipendente del Titolare del trattamento o del Responsabile del trattamento, oppure essere esterno alle loro strutture ed assolve ai suoi compiti in base ad un contratto di servizi.
AGM Solutions offre servizi di consulenza per supportare le aziende nell’adeguamento al Regolamento Europeo 2016/679 e dispone di professionisti con competenze specialistiche della normativa che possono ricoprire il ruolo di Responsabile della protezione dei dati personali.